domenica 24 marzo 2013

Liebster award

Ieri mi è stato assegnato da Diego un premio, il Liebster award.
Innanzitutto, voglio ringraziare Diego, che è un blogger e, ovviamente, una persona creativa ed interessante. Ricevere un premio da lui è per me un onore.

Le regole del premio:
  • chi riceve il premio deve "ringraziare" chi gliel'ha assegnato citandolo nel post (in pratica, scrivete un post dove, assegnando i premi, citate chi ve l'assegnato);
  • rispondere alle undici domande poste dal blog che ti ha premiato;
  • scrivere undici cose su di te;
  • premiare undici blog che hanno meno di 200 lettori;
  • formulare altre undici domande, a cui gli altri blogger dovranno rispondere;
  • informare i blog del premio.

Ora rispondo alle domane poste da Diego.

Descriviti con un avverbio.
Tardamente. (Mi chiedo se ha un significato!)
Cena con il personaggio di un romanzo, chi inviteresti?
Forse Dann Rail, un personaggio di 'Castelli di rabbia', il libro più bello ed emozionante che io abbia letto.
Il giorno della settimana che non sopporti.
Il mercoledì. E', per me, un giorno insipido.
Simpatia e antipatia, cosa sono per te?
Per me la simpatia significa far sentire le persone a proprio agio, facendole divertire. L'antipatia, invece, è l'opposto, andando verso la maleducazione e l'arroganza.
L'importante è: vincere o partecipare?
Sarebbe partecipare, ma a me piace vincere.
Che ne pensi della "Gioconda"?
Un quadro emblematico, più ricco di significati che di bellezza.
Perché aprire un blog?
Perché è bello avere un posto in cui mi sento libero, un posto tutto mio, un posto in cui mi confido con persone che non mi conoscono, ma che sanno tutto e nulla di me.
Vino, spumante, long drink o...acqua?
Direi tutto. Ma se esco ordino un cuba o un long island.
Alba o tramonto?
Tramonto.
Sta per esserti donato un superpotere. Quale vorresti?
Un potere che possa rendere tutte le persone a me care felici e piene di speranza.
C'è un libro che, durante la lettura, ti ha spinto a chiederti: "ok, cos'è questo schifo?"
Sì, 'L'amore è sopravvalutato' di Brigitte Giraud. Questo libro era in casa, ma mi sono fermato dopo poche pagine, è veramente brutto.

Undici cose su di me:

  1. Sono timido.
  2. Odio gli sport.
  3. A casa mia mangio la pasta corta con il cucchiaio, come i bambini.
  4. Ho la mania dell'ordine e della pulizia.
  5. Non mi piace guidare e non so fare i parcheggi ad S.
  6. Ho l'abitudine, da tanti odiata, di mettere l'articolo determinativo davanti ai nomi propri.
  7. Non esco mai di casa senza qualche caramella. Ho paura della fiatella.
  8. Sono la persona meno creativa a questo mondo.
  9. Non sono fotogenico.
  10. Ho venti tracolle, di quelle grandi, che uso solo per l'università o il lavoro, e che cambio ogni due o tre giorni.
  11. Sono un ritardatario cronico.

Voglio premiare: 
Trashipirina, perché son curioso.
Scrapbook Of an Hollow Soulun blog che ho da poco scoperto.
L'antro dei desideriMartina è la première dame di questo blog.
Il mio mondo espansoFrancesco è uno che si batte per delle giuste cause.


Le mie domande

Ti piace il tuo nome?
Un'abitudine a cui non rinunceresti?
La tua canzone preferita?
La cosa che più non sopporti nelle persone?
La tua serata ideale?
Città o provincia?
Se ritornassi indietro nel tempo cosa cambieresti della tua vita?
Russi?
C'è un blogger che vorresti conoscere di persona?
Una tua figuraccia?
In questo momento della tua vita stai amando qualcuno?


13 commenti:

  1. Naaaa, la pasta corta col cucchiaio?
    Ussignur!!!
    Ma che bello che sei a raccontarlo a tutti noi!
    XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma solo a casa! XD

      Elimina
    2. è anche per questo che ti ho chiamato dolce principe immaginandomi la scena di te che mangia la pasta corta con il cucciaio :)

      Elimina
    3. Ma io sono uno Zar! Mi chiamo Ivan. XD
      Ehm, questa storia della pasta corta mangiata col cucchiaio me la potevo risparmiare. ;)

      Elimina
  2. Complimenti caro Amleto. :*

    RispondiElimina
  3. Ahahaha concordo con (In)consapevole, che coraggio! :P

    In realtà sono (anche) questi piccoli dettagli a rendere particolare e unica una persona. Buon per le caramelle, così puoi sempre offrirne!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso sono pure coraggioso! :)
      E' vera quella dei piccoli dettagli...

      Elimina
  4. Davvero delle risposte interessanti :) Grande Amleto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me piacciono anche le sue domande!

      Elimina
    2. Diego, pensavo fossero banali.
      Xersex, ma grazie. Modestamente... Ahahah Ora la smetto!

      Elimina
  5. Anche io non so parcheggiare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io solo quelli ad S!
      Bella coppia che siamo! XD

      Elimina
  6. Ciao,
    ti chiedo per favore di rimuovere tutti i commenti fatti con il nome "Martina Benini" e anche il commento con cui sto inviando la richiesta.

    Grazie!

    RispondiElimina