venerdì 9 novembre 2012

Un treno per dove

E' stata pubblicata la graduatoria definitiva per il bando, io non sono stato scelto.
Potrei dire che non ci sono rimasto male, che non era importante, ma mentirei, dentro di me speravo in un esito positivo.
Non è facile, perché in questi momenti mi sento col morale atterra, mi sento una merda, rifletto e mi chiedo se ho qualcosa di sbagliato, se meritavo la vittoria di questo stage, se merito un posto di lavoro decente.
Sono arrabbiato con tutto e tutti, ma lo sono soprattutto con me stesso, perché mi sono illuso, perché ho una laurea che "ad un tratto" non serve ad un emerito nulla, perché ad ogni brutta notizia non dovrei buttarmi giù, perché dovrei essere più sicuro di me stesso, perché dovrei essere fiducioso, eppure... 


vorrei un biglietto per un posto
dove non ci sono i cani
poveri granelli di pepe
abbandonati in mezzo ad un'estate
un posto dove non ci sono vecchi soli
che amavano molto la moglie
e tengono i nipoti in un portafoglio
di foto ciancicate
dove gli uccelli tagliano l'autunno
e l'aria non si rompe in uno sparo
dove nessuno è un'isola
e l'anima non s'incarta nel denaro
dove la paura non passa più
nei nostri occhi di conigli
e non c'è più da scavalcare nessun muro
dove i soldati tornano alle case
e si accovacciano coi figli
a colorare un cielo un po' più largo di futuro
un treno per dove
il giorno non finisce
e il sole è un grido in mezzo al viso
del mattino di un sorriso
un treno per dove
non arrivi il vento di follia
che gela il cuore
e che ci trascina via
un posto senza le borgate
calce e polverone
bucate da mille finestre uguali
che si mangiano la campagna
dove non c'è più attesa
ma un lavoro da sputare nelle mani
dove il tempo inganna gli orologi
e questa corsa assurda per domani
dove le ombre corte dei bambini
non si fermano in un pianto
lasciate indietro dalla fretta degli adulti
dove tutti sono persone
e ognuno ha un sogno ed un pensiero suo soltanto
e un uomo non si piega con le botte e con gli insulti
un treno per dove
il mare è grano azzurro
e un saluto di gabbiani
sulle barche e tra le mani
un treno per dove
accenderai la luce
e sarai un bicchiere d'acqua
nelle notti dei miei guai
un treno per dove
libero e ribelle
correrò come un cavallo
sotto grappoli di stelle
un treno per dove
non ci sia lo spazio
per perderti di più
un treno per dove esisti tu


Buona serata ed un abbraccio 
Ivan

20 commenti:

  1. Mio caro, capisco la difficoltà di momenti come questi. Io, al contrario, sono in un linbo infinito con l'università. E, nonostante pare essere una buona facoltà, non vedo il punto di fine. Quindi sono in una situazione simile per quanto sia diversa.
    Posso dirti che non è vero che non meriti un lavoro. Lo meriti eccome. Solo che la situazione odierna non è delle più felici e bisogna lottare di più, molto di più, per poter raggiungere il proprio obiettivo. Stai comunque sù col morale perché buttarti a terra non ti gioverà in alcun modo. Anzi, se riesci a mantenere una positività verrai ripagato nella vita quotidiana. Fidati! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi sto un po' meglio!
      E' davvero brutto, so che troverò qualcosa, ma non è quello che sognavo ed io non mi prospettavo un futuro del genere...
      Comunque ti ringrazio ;)

      Elimina
  2. Non ti arrabbiare, non serve a nulla! Baci ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione!
      Ricambio il baciotto ;)

      Elimina
  3. Ricorda che può anche essere la tua laurea inutile (e non è coerto colpa tua, c'è la crisi, il mercato del lavoro è cambiato...). Non sei tu ad essere inutile. Insisti e continua a cercare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia laurea è utile solo se ti assumano in enti locali, cosa impossibile, dato che stanno riducendo tali enti. Cercherò e cercherò ;)

      Elimina
  4. Un pò di "porte in faccia" è normalissimo.. ci siamo passati tutti.. collocqui dove ti dicono "si si la richimiamo noi.....", curriculum spediti di cui non hai più traccia, neppure una mail con su scritto "la ringrazio ma non siamo interessati".. è normale.. tranquillo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che è tutto così difficile, mi urta il sistema, la situazione attuale, vengono proposte cose strane e i giovani vengono sfruttati. Ora sto un po' meglio :)

      Elimina
  5. Purtroppo è così! Lo sto vedendo da mie amiche del lab in cui faccio io il tirocinio, hanno fatto già quattro o cinque colloqui, ma non sono andati bene. Loro però continuano e penso che dobbiamo fare così, provare e riprovare fino a che non arriva la volta giusta! Anche se capisco tu possa essere un po' dispiaciuto.
    Mi ci sto abituando un po' mentalmente, visto che tra qualche mese sarò anche io un bilaureato disoccupato in cerca di lavoro!
    Un bacio! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo bando era importante, avrebbe potuto cambiare la mia carriera.
      Quello che dici è vero e molto triste, dobbiamo accontentarci e ringraziare per quel poco che si ha... Che due maroni!
      Bacini *_*

      Elimina
  6. Si queste delusioni ci fanno sentire a terra, ma non sovrapporre il non essere stato scelto con il meritare di essere scelto o di avere un lavoro, perchè in questi casi ci sono molti altri fattori che vanno oltre ai nostri meriti.
    Quindi non sentirti assolutamente una merda perchè non lo sei, sei un ragazzo coraggioso che come molti si è impegnato e si impegna ancora per trovare il suo posto in questa vita. Bisogna sopportare le frustrazioni che la vita a volte ci da ed andare avanti con caparbietà, che come dicevano i sette nani "a forza di battere anche il diamante si spezza" è sempre meglio provare a combattere ed essere sconfitto che ritirarsi a priori.
    Un abbraccio e non ti abbattere. ^__^

    PS. poi al limite al limite guarda se serve una mano nella salumeria dove lavora A. :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loran non voglio pensare il perché non sia passato, spero soltanto che abbiano avuto il posto persone meritevoli ed oneste, che non ci sia stato nulla di losco...
      Ma lo sai che da due settimane non vedo A? Forse lo hanno trasferito in un altro punto vendita...
      Non mi abbatto, sono una roccia, baci ;)

      Elimina
  7. Ritrovarsi dopo anni di sudato studio con il mondo del lavoro che non apprezza i tuoi sforzi è dura, ma continua a cercare e non ti abbattere :) Poi hai sempre i tuoi lavoretti nel mentre ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Zeno, speriamo in un futuro migliore, anche per te, che fra poco ti tocca! Hihihi

      Elimina
  8. Si vede che non era il tuo "destino".
    So che è difficile non buttarsi giù, però ti prego di tentarci!
    purtroppo se uno non ha una laurea vincente, deve scordarsi di poterla usare per trovare un primo lavoro... quindi coraggio. E continua a sbatterti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che poi sta frase ce la raccontiamo un pò tutti per tirarci su dopo una delusione, ma non è sempre vera... però a volte mi è capitato che da un impedimento... ne è scaturito qualcosa di più interessante e bello!!!

      Elimina
    2. Speriamo che si apra un portone ;)

      Elimina
  9. caro amleto, una volta varcata la porta dell'ateneo cinti da quelle benedette foglie d'alloro iniziano i problemi un pò per tutti... il tuo percorso di studi poi se non ricordo male non era del tipo " trovo subito lavoro" devi accettare prima di tutto che non potrai fare subito ciò che desideri... e se ti senti inutile e disoccupato pensa anche che impegnarsi a trovare lavoro, seriamente, è di per sè un lavoro.... nel frattempo cambia questi ca**** di gusti musicali che hai và.... ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non pretendo di fare subito il lavoro per cui ho studiato, ma lo scenario attuale è pessimo, molto pessimo, sto cercando sia un lavoretto qualsiasi e sia un lavoro in linea con il mio corso di laurea, o che ci si avvicini. Venerdì ero un po' giù, per una serie di motivi, questa notizia è stata la batosta... Questo fine settimana è stato meraviglioso, oggi sto veramente molto meglio!
      Comunque, non mi toccare il Baglioni, che è uno dei miei cantanti preferiti. Devi sapere che in auto ascolto e canto le sue canzoni, il volume è sempre al massimo! Hihihi
      Ciao Daddy ^_^

      Elimina