domenica 10 giugno 2012

Mamma mia

Sono arrivato ieri sera, quanti baci ho ricevuto da S, la mia cagnolina, che tenera!
Copenaghen è una bella città, anche se non ci vivrei mai, non so come possa riuscirci G. Mi sono sentito un quindicenne, perché dopo anni sono andato in bicicletta, ho ascoltato musica un po’ datata, ovvero della nostra adolescenza, inoltre ho preso di notte i mezzi pubblici.
Mi sono rilassato, i danesi sono così tranquilli, io invece sono schizzato, non ho mai tempo, da un buon milanese non cammino ma corro, sono sempre in ritardo, anche al check in del ritorno, sono sempre il solito. Questa cosa mi ha stupito, mi sembrava di essere in un altro mondo, forse perché vivevo in una casa di danesi, per cui ho constatato meglio la quotidianità degli autoctoni, infatti con G ho visto tutta la città, ma proprio tutta, anche le aree industriali e residenziali, dato che ci siamo persino persi.
Ebbene sì, anche Copenaghen è stata protagonista del mio coming out, in particolare il quartiere di Christiania.
Allora io e G camminiamo…
Io: Devo dirti una cosa.
G: Cosa?
Io: Sono gay!
G: Tutto qui?
Io: Come?
G: A me non interessa cosa ti piaccia, io ti voglio bene, rimani sempre una persona meravigliosa.
Io: Davvero?
G: Sì! Ma cosa pensavi? Che io fossi una bigotta, un’arretrata…
Io: No, scusami, io mi faccio dei problemi inesistenti. Ma non ero agitato, sapevo che tu fossi una persona intelligente.
G: Uomini? Un ragazzo?
Io: Niente, oddio qualcosa sì, ma nulla di serio.
G: Ci sarà qualcuno adatto a noi, ho sempre pensato questo, noi siamo nati per amare.
Io: E’ difficile trovare la persona giusta, non è un gioco. Io sono difficile, non ho capito se pretendo troppo oppure poco. Ho una confusione nella mia testa…
G: Tu hai problemi nel trovare una persona!? Guardati, sei bello, intelligente, gentile e fai sempre ridere… I miei amici e i miei genitori ti adorano!
Io: Ti assicuro che se dovessi vivere con me cambieresti la tua idea…
G: Mi dai un abbraccio…
G è sempre così carina, mi riempie di complimenti, ma sono autentici, non sono finti; io non credo di meritarmi tanto affetto e tanta stima, infatti mi imbarazzo facilmente in queste situazioni.

La sera siamo andati a casa di C, il ragazzo di G, che ci ha cucinato una cena meravigliosa, rigorosamente italiana. La sera dopo invece io e G abbiamo ricambiato, ovvero lei ha preparato l’insalata, invece io il primo e secondo.
G ha detto tutto a lui, cioè che io sono omosessuale, dato che quando parlavamo di lei e del suo ex, io ho espresso un mio pensiero facendo capire tutto indirettamente, lei ha solo confermato.
Venerdì sera siamo andati in locale gay, ma io non mi sono reso conto di quale tipo di locale si trattasse. 
Ci sediamo in un tavolo, dopo un po’ arriva un ragazzo, mi passa dietro e mi tocca un fianco, si siede vicino a me… Inizia a parlarmi in inglese… (Scrivo in Italiano, è più sbrigativo)
Lui: Sei molto carino!
Io: Grazie.
Intanto guardo G e dico: “Che devo fare!?”, lei: “Paccalo, ma l’hai visto!? Oddio no, questo no Amleto!”. Dopo fisso questo ragazzo e fa delle mosse strane, mi sorride, mi tocca la coscia…
Io: Pussa via! Che è! (Questa frase in italiano!)
Lui: Vuoi ballare?
Io: Non mi interessa!
Mi sono sentito una merda, magari sono sembrato uno snob, ma non mi piaceva quel ragazzo… Come sono imbranato, mi sono comportato come una quindicenne, ma è strano essere abbordati da un ragazzo. Mi devo abituare, ci vuole tempo!

Dopo un po’ arriva un signore di una certa età, si mette di fianco a me, appoggia la birra sul tavolo e mi guarda…
Io: Anche questo ci sta provando!? Oddio mi si sta alzando l’autostima…
G: Ma non hai capito?
Io: Cosa?
G: Siamo in un locale gay! Quindi…
Io: Ah ecco perché tutti questi mi si avvicinano… Ma io non sono il più bello del locale… Mi sento un figo!
G: Tu sei figo, poi sei anche vestito così bene, cioè da italiano! Noi italiani cucchiamo tantissimo nei paesi nordici, me ne sono resa conto anche io, per esperienza personale.
Io: Ah beh allora! Che figata, mi sento così gnocco.
G: Non esagerare!
Io: Va bene, ritorno nel pianeta terra.

Dopo andiamo al bancone, un ragazzo mi fa l’occhiolino… Io guardo G e dico: “Minchia, ma che figo è?”, lei: “Cavoli, è vero! Sei così attraente qui…”
C invece durante la serata mi chiede di dare un giudizio sui vari ragazzi presenti, abbiamo fatto le comari, invece l’amico di C non capisce, ci guarda in modo strano, secondo me pensa che noi siamo dei pazzi, beve la birra e basta… C afferma, sempre in inglese: “Voi italiani siete così buffi e divertenti, gesticolate così tanto… Basta che vi guardo e mi fate sorridere”. Bisogna dire che spesso parlavamo italiano, pure lei si faceva trascinare dall'entusiasmo, poi traducevamo il tutto a lui, ma non erano traduzioni veritiere, sono cose che in inglese non avrebbero lo stesso significato, infatti C rideva e basta.
Non ho concluso nulla, non mi sentivo, magari se fossi stato in Italia sì, ma ero davvero eccitato da quella situazione, non ho mai ricevuto tanti “corteggiamenti”, intendo in una serata, al massimo uno. E’ anche vero che io non sono mai stato in locale gay…
Quella sera si ascoltavano canzoni vecchie, spesso da tamarri o tecno, poi i danesi si eccitano ascoltando gli Abba o Lady Gaga…


G mi ha detto che io ho fatto una bella figura a C, lui pensa che io sia simpatico ed apprezza il fatto che io mi sia impegnato nel parlare l’inglese. Mi sono risparmiato una brutta figura sul mio inglese, anche se le situazioni imbarazzanti non sono mancate, non ve le racconto, non mi pare il caso…
Un bacio e buona domenica ^_^

18 commenti:

  1. E bravo Am ...il più richiesto del locale :P
    Sono felice per come sia andata con G :) Mi sa che devo farmi un viaggio da quelle parti, troverò qualcuno che come me ama Gaga xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso non pensare che sia così figo, sono normale!
      Oddio sono meglio gli Abba della Germanotta!
      Un bacio Zeno ^_^

      Elimina
  2. Risposte
    1. Anche un po' rintronato!
      Ti saluto Hermes ^_^

      Elimina
  3. Beh, dai, se non fa salire l'autostima questo! Che dire, ti invidio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quale invidia! Forse è soltanto il fascino latino, che lì attira, o gli ormoni dei danesi. Diciamo che mi sono sentito figo!
      Buona serata S

      Elimina
    2. non so perché ma la prima volta che vai in un locale gay si rimorchia alla grande, (S preparati)sarà perché arriva carne nuova.. io rimorchiai due stra fighi che adesso me li sogno.. tralasciando il fatto che son fidancè.. vabbè.., cmq si, penso che il fascino dello straniero ti abbia oltremodo agevolato... ma noi aspettiamo una parvenza della tua fisicità in questo blog..quando ci onori? in ultimo: sono riuscito a capire come commentare... miracolo sulla 54 strada!!!!

      Elimina
    3. Uh che bello sei riuscito a commentare ^_^
      Passa anche tu al mondo dinamico!?
      Vedono carne fresca, poi capiscono che sei un novellino, ti possono girare come vogliono...
      La prima volta in locale gay all'estero conta per metà, bisogna constatare quelli nostrani, per capire meglio l'andazzo.
      Daddy ma sei curioso!?
      Oddio vi state facendo delle idee un po' strane, sono un ragazzo normale, tutti mi dicono che sono un bel morettino, cosa che odio, perché vorrei essere chiaro, come la mia famiglia. Diciamo che ho un buon rapporto col mio corpo, anche se qualche kg non guasterebbe.
      Un bacio Daddy

      Elimina
    4. i mori acchiappano molto di più... fidate.....(anche se io preferisco i mezzi castani-biondo scuro...)
      al dinamico a meno che non mi costringono non passerò mai, già ci hanno fatto passare al digitale che è na mezza sola... basta così..hihhihi
      kiss

      Elimina
    5. Prima mi dici che i mori attraggono, poi smentisci... Che sia chiaro i miei capelli sono castani, non sono così scuri, mentre gli occhi sono marrone chiaro... Mio padre li ha cerulei, che nervi!
      Anche io preferisco le persone chiare, ma non troppo, inoltre per gli occhi chiari potrei fare follie.
      Va beh non paragonare il digitale con il dinamico! Passa ora a questo mondo, tu che sei un artista... Non farlo troppo tardi, come tutti...
      Buona giornata Daddy ^_^

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie mille Maxuccio!
      Ma sai che è bruttissima la Sirenetta!
      Baci ^_^

      Elimina
  5. Hai visto che bel riscontro che hai ottenuto? non sei orgoglioso di te stesso?
    poi lo hai detto anche alla tua amica e ha avuto un atteggiamento ideale...
    Ora mancano solo i tuoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla mia amica non avevo dubbi!
      Mi ha scioccato l'effetto da me provocato nel locale...
      Solo i miei genitori!? Dici poco!
      Buon pomeriggio *_*

      Elimina
  6. Beh, diciamocelo, gli Abba sono sempre gli Abba ;)

    RispondiElimina
  7. Prima di tutto ben tornato :)
    ...e poi che aspettiamo a imbarcarci tutti per la Danimarca????????? *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie
      Ma tu non sei accasato con un bravo figliolo!?
      Cosa vuoi fare lì!?
      Baci ^_^

      Elimina