domenica 26 febbraio 2012

Quando si pensa troppo

Qualcuno si è accorto della mia mancanza?
Beh mi piace pensare che ci sia un corteo di persone che risponda di sì. Anche se so che non è così… Ma perché sentirsi importante, quando non lo si è?
Lo so, sto delirando!!!
Ma sappiate che tale mancanza è dovuta al fatto che sono uscito da un raffreddore/influenza, davvero micidiale!!!
Diciamo che non ho capito neanche io che cosa fosse, il medico mi ha detto che sono sintomi influenzali, causati anche dall’aumento improvviso della temperatura.
Ma sono guarito.
Venerdì mi sono alzato e la mia testa pesava tantissimo, le ossa erano tutte indolenzite, poi avevo la tosse ma non avevo la febbre.
Dunque in questi giorni non ho fatto niente, cosa che odio, io sono persona piuttosto attiva, ma dato che non riuscivo a stare in piedi, sono stato a letto.
Ciò ha permesso che io pensassi un po’ a me stesso, cosa che mi angoscia, poi credo che pensare tanto faccia più male che tutto il resto, perché si arriva a pensare cose al di là della fantascienza.
Mi sono reso conto di quante cose siano cambiate nella mia vita, anche se sono soltanto all’inizio di questo lungo viaggio.
Oddio ma quanto manca, io sono già stanco…
Eppure questi cambiamenti non sono visibili, intendo per gli altri! Va beh lo scopriranno presto.
Finalmente ho dormito, mi svegliavo peggio di prima e avevo dolori ovunque, per cui non possiamo parlare di “belle dormite”.
“Chi si accontenta gode”, non diceva così un famoso detto popolare!?
Mi ha fatto tutto il tempo compagnia la mia cagnolina, che carina, evidentemente i cani hanno una sensibilità sviluppata, forse più di noi uomini, essa si rende conto quando sto male, intendo sia fisicamente e sia emotivamente.
Ho fatto una sorta di lista mentale, ovvero le prossime persone a cui devo dire tutto, ma sono un po’ agitato…
Ma sentirmi agitato è normale?
Forse fa capire che io sia un essere umano, ma spesso mi domando se tutte queste paranoie non siano esagerate.

Nel 2012 ancora si deve aver paura di dire chi si è realmente. Ma è possibile?
Non voglio fare l’alternativo, come qualcuno mi ha detto, ma si tratta di rispettare la natura di una persona, darle l’opportunità di camminare a testa alta, in questo modo potrà vivere il suo amore serenamente. E’ intollerabile che ancora oggi alcune persone non possano vivere serenamente la propria vita, credo che amare sia la cosa più bella e naturale che possa accadere nella vita di ognuno, inoltre se la persona amata dovesse essere dello stesso sesso che cambia?

Io fino a poco tempo fa non mi sono rispettato, ho vissuto tutto all’oscuro, pensavo che tutto potesse migliorare, ma in realtà ciò non avveniva, il tutto mi rendeva triste e deluso. Fin quando un giorno ho deciso di cambiare tutto, ho avuto la forza di combattere, se vogliamo così dire, mi sono accorto che la felicità e la serenità sono mete che devono essere guadagnate.
Non è facile cambiare la propria vita, è davvero faticoso, non si sistemerà tutto dicendo a tutti: "sono gay", ma muteranno i rapporti con i miei amici, con i miei familiari e con i parenti, alcune reazioni mi lacereranno ed altre mi faranno gioire.
Non voglio pensare troppo al dopo, voglio semplicemente pensare al grande evento.
Nonostante tutto sono più combattivo di prima, vi aggiornerò sulle mie prossime “avventure”!!!
Vi saluto e vi auguro buona settimana



P.S. Non ditemi che questi malori potevo viverli come delle ferie, come una vacanza! Odio queste affermazioni del cavolo senza senso, che la gente dice così tanto per aprire la bocca.

12 commenti:

  1. Se ti può consolare io è da giorni che ballo tra raffreddore e altre rogne ;( passerà questo inverno virale

    ps...mi permetto di suggerirti di fare come gli altri blogger ed eliminare quelle odiose parole di verifica.
    Qui trovi i dettagli... http://inwonderchat.blogspot.com/2012/02/come-eliminare-la-parola-di-verifica.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la causa sia la stessa, dato che viviamo nella stessa zona.
      Ma sei diventato lo scagnozzo di Roccia…
      Me ne ero proprio dimenticato, domani lo faccio, solo per te Max, ricordatelo…

      Elimina
    2. ahahahahah questa mi piace, madonnna sto ridendo da matti!!! ti immagino con gli occhi semi abbassati alla lisa simpson....hahahahah
      che ridere

      Elimina
    3. intendo la frase: ma che sei diventato lo scagnozzo di roccia...

      Elimina
  2. Mi spiace tantissimo, ma sono contento che adesso tu stia meglio :)
    Quindi alla fine hai deciso di dichiararti adesso ... beh, come ti ho già detto spero tanto che vada tutto per il meglio e ti auguro un grosso in bocca al lupo!!

    P.s. Sei libero di non crederci, ma io la tua mancanza l'ho sentita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio finta di crederci... hi hi hi
      Ti ringrazio! Sì ho deciso di dichiararmi ad alcune persone.

      Elimina
  3. Bellissimo il cammino che stai facendo e la consapevolezza di te che stai maturando. ^_^
    Un piccolo suggerimento è quello di imparare a rispettarti oltre che nelle sacrosante rivendicazioni personali, anche nelle tue debolezze, paure, e nei tempi che ti serviranno per il tuo ufficiale coming out.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei carino IN, mi riempi di complimenti!
      Ma me li merito?
      Credo che tutti noi dovremmo rispettarci sempre e comunque… Ma non è così facile…

      Elimina
  4. anche io come sai sono stato male, ho avuto febbre per 2 giorni, non ti dico i dolori alle ossa insopportabili...non potevo restare neanche sdraiato a letto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno non ero l'unico...
      Scherzo, sì anche io avevo dei dolori alle ossa orribili, anche a me capitava quella cosa, i dolori alla schiena! L’importante è che siamo guariti.

      Elimina