giovedì 2 febbraio 2012

La buona tavola

Volevo ringraziare coloro che leggono i miei post, non credevo che potessi raggiungere in meno di due settimane più di 100 visualizzazioni, anzi 115 se vogliamo essere pignoli!!!
Grazie mille davvero.
Sarà il freddo e la neve ma in questi giorni ho perennemente la fame chimica, mi mangerei la casa, ovviamente tale fame non è dipesa da nessuna sostanza stupefacente.
Dunque vi parlerò di due mie passioni, ovvero la buona tavola e il cucinare. Tutto è cominciato dal fatto che adoro mangiare e poi la passione è giunta al cucinare.


Mangio quasi tutto e quindi carne, pesce, formaggi, pane, verdura, e i dolci, la frutta invece un po’ meno (lo so faccio male), poi il fatto di non prendere chili mi permette di non farmi mancare niente.
Ma la cosa che adoro di più è la pasta, da figlio di terroni adoro la pasta solo farina e acqua, cotta in modo corretto: la pasta deve essere al dente e non scotta (che orrore!!!).
Non riesco a rifiutare ai primi e ai risotti, questi ultimi sono un mio cavallo di battaglia, rigorosamente mantecati con formaggi seri tipo: provola mantovana, fontal, stracchino, crescenza e taleggio.
Col passare degli anni ho cominciato ad adorare i vini, quasi sempre italiani, il buon cibo richiede il buon vino. Il vino buono non è sempre quello più caro, i programmi tv citano vini non conosciuti che non hanno prezzi proibitivi, se li comprate aiutate anche alcune aree agricole del nostro paese.
Le trasmissioni tv di cucina mi fanno impazzire, da “la prova del cuoco” a “fuochi e fiamme” passando a “linea verde”, guarderei la tv per ore... Anzi vedendo suddetti programmi televisivi mi sono accorto che anche i cuochi non sono male, alcuni sono proprio dei fighi, non sarebbero un brutto partito.
A furia di vederli e rivederli, ora mi cimento pure io anche se devo vedermela con mia madre, brava cuoca ma gelosa della sua cucina, pensate mi dice le dosi sbagliate pur di farmi venire i piatti orridi… Col tempo diventerò un cuoco, almeno se in futuro sarò un laureato disoccupato mi aprirò una trattoria, almeno ho una seconda via da percorrere, che dite?
Non bisogna solo scassarsi di cibo, bisogna badare alla salute, io che sono una sorta di salutista preferisco una cucina più sana. Si può cucinare con gusto rimanendo in salute, cucinando piatti saporiti usando per esempio l’olio e non il burro (tranne alcune eccezioni); si deve mangiare tutto ma alcune cose devono essere ridotte. Oltre il peso esistono problemi legati al colesterolo e compagnia bella.
Molti dicono che si vede come una persona sia focosa a letto da come mangia, dunque fate voi i paragoni con le persone a voi vicine. Sarà così?
So soltanto che mangiare è una delle gioie della vita mentre cucinare è un atto d’amore, almeno è così per me.
Vi auguro una buona giornata e dato l’orario buon appetito.

3 commenti:

  1. amleto tua madre che ti dice apposta le doti sbagliate per essere solo lei la frist lady dei fornelli di casa mi fa morire!!! hhihihih

    RispondiElimina
  2. Ma è vero, lei non lo ammette dicendo che si è sbagliata. Va beh faccio finta di crederle...
    Se vado a mangiare da mia sorella, che è sposata e non vive più con noi, mi dice cos'hai mangiato, io le rispondo e dico che tutto era buono e lei si arrabbia. Il giorno dopo mi fa le stesse cose....
    Ma io mi chiedo, dato che io e mia sorella siamo entrambi bravi a cucinare, non abbiamo forse preso esempio da lei?
    Meno male che era una donna in carriera, se fosse stata solo una casalinga mi avrebbe avvelenato pur di non farmi cucinare.
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Un maschietto bravo ai fornelli è un ottimo partito ;)

    RispondiElimina