lunedì 20 febbraio 2012

Il traguardo di G.

Tre anni fa ci siamo incontrati, era proprio questo periodo dell’anno…
Ci siamo incontrati al corso di inglese, da me cominciato tre settimane dopo (dato che il sito dell’università non lo aveva comunicato)… Il corso si trovava in altra sede, dietro a quella principale, ma io per arrivarci mi sono perso (ma com’è possibile!?), sono andato a finire a Chinatown, mamma mia che ricordi orribili, nessuno mi sapeva dare indicazioni in italiano…
Ma il giorno dopo ho scoperto dove si trovasse la sede, sono arrivato in aula e ci siamo visti… Una settimana dopo ci siamo incontrati in una nota catena di ristorazione, voi mi avete riconosciuto, mi avete invitato al tavolo e ci siamo messi a parlare…
Va beh da quel giorno è iniziata la nostra amicizia, ormai ridevamo sempre e prendevamo in giro gli elementi strani del nostro corso… Che stronzi che siamo!!!
Sono passati tre anni… Cavoli stiamo diventando vecchi (adulti).
Tutti voi vi siete laureati, ormai sono rimasto solo io, l’ultima ruota del carro…
Grazie, l’università con voi è stata più bella, più amichevole e più familiare. Ormai le nostre strade si stanno divedendo ma so che il nostro affetto rimarrà lo stesso…

Ciao! Ho scritto questa introduzione perché oggi si è laureata una mia amica.
Peccato che sono arrivato tardi, sono il solito, era la quarta ed iniziavano alle 9:15.
Io sono arrivato alle 10:15… Ma si può?
Arrivo…
G: … sei arrivato! (piangeva)
Io: Ma piangi prima di entrare…
G: Ma ho appena finito.
Io: Oh c***o.
G: Va beh fa niente, mi viene da piangere…
Io: Oddio com’è andata?
G: Mi ha fatto una cifra di domande ero ‘stra agitata…
Io: Cosa hai preso?
G: 102, non te l’avevo detto… (urlando come una pazza)
Io: Sei l’ultimo, manchi solo tu… (basta, ho capito, me lo ricordano sempre!!!)
Siamo andati a fare un aperitivo.
Mi ha raccontato che ieri ha pianto tutto il giorno. Settimana scorsa è andata a finire pure all’ospedale per lo stress, causa gastroenterite o una cosa del genere.
Che tristezza questa stava morendo dall'ansia ed io non ho visto la sua laurea… Uffi...

Oggi pure io ero agitato, credo che si dovuto al fatto che abbiamo vissuto questa esperienza insieme e fra due mesi toccherà a me… Spero che quel giorno io sia più tranquillo di lei…
Tutto questo mi mette anche un po’ di nostalgia, alla fine una parte della nostra vita si sta concludendo.
Congratulazioni G.

5 commenti:

  1. Non vediamo l'ora di crescere e quando lo facciamo vogliamo a tutti costi tornare indietro. Quando ho iniziato il liceo pensavo che non sarebbe finito mai, adesso invece mi ritrovo a studiare come un pazzo per passare un esame all'università.

    Per quanto bella sia stata quest'esperienza adesso devi lasciartela alle spalle e farne di nuove e più entusiasmanti. Finalmente comincia la tua vita!!!! Ma non sei contento? Guarda avanti piuttosto, un giorno potresti pentirti di aver guardato troppo indietro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Hermes, non sono triste.
      Le esperienze belle finiscono, è normale dunque che si facciano pensieri persino malinconici...
      Ho solamente ricordato il mio percorso universitario, che è stato meraviglioso, ovviamente grazie anche a loro.
      Io voglio andare avanti. Non penso mica al passato e basta, ho già qualcosa in mente per il futuro...
      Baci

      Elimina
    2. Allora ti auguro che i tuoi progetti vadano a buon fine :)

      Elimina
  2. @ Massimo ed Hermes - Merci Beaucoup!!!

    RispondiElimina