lunedì 23 gennaio 2012

Un futuro difficile?

Ieri ho scritto il mio primo post, ed è stata una sensazione strana, successivamente ho tentato di capire come potessi migliorare l'aspetto grafico di questo blog. Ho capito che non è facile farlo diventare carino, ci vorrà del tempo. Ieri sera poi ho avuto un impegno, sono stato a cena fuori con degli amici.
Oggi invece mia mamma con una vicina, che ovviamente è pettegola e la odio, parlava delle solite cavolate... Mi sono soffermato e ho pensato quando dirò tutto a mia mamma, poi lo saprà la vicina e lo dirà ad un'altra vicina ridendo e facendo battute maliziose (lo fa a casa mia su altre persone).
Mia mamma non è così però e mi dispiace che dovrà sopportare tutto questo un domani, lei non se lo merita, sopratutto adesso che ha problemi di salute, ma io non riesco a mantenere tutto dentro di me.
Forse sarò egoista, ma cosa devo fare, sento un peso incredibile dentro di me.
Ho comunque deciso che dirò tutto dopo la laurea, non voglio che lei trascorra quel giorno felice per tutti e per me con dei rimorsi o delle colpe.
Parlo di colpe perché conosco mia madre, si sentirà in difetto e responsabile e sarà derisa da alcuni stupidi ipocriti.
Le dovrò stare vicino e dirle che per me è e sarà una grande donna ed un esempio per me.
Alla faccia di tutti i pettegoli e i bigotti d'Italia, non mi farò il fegato marcio per loro, non mi interessa cosa diranno, cavoli loro.
Come si dice: vivi e lascia vivere...
Spero di non essere stato noioso..... Vi lascio la visione di una scena del film Mine Vaganti, un film che tratta l'accettazione del figlio omosessuale in una famiglia pugliese.
Vi auguro una buona serata





5 commenti:

  1. Penso che parlare dall'esterno sia molto più facile, ma ti offre anche una visione diversa: da esterna, ti dico che sì, la gente parla. E' curiosa e può dire malizie che non piacciono. Ma una buona parte la farete anche tu e la tua famiglia a seconda di come "gestirete" la tua notizia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina, ma sai che questo post è vecchio, oserei dire remoto. Sono passati pochi mesi ma è come se fossero anni, ci sono stati tanti cambiamenti, tanti miglioramenti e sono felice di ciò, anche se ultimamente mi sento un po' disorientato, ma è normale, credo.
      Ora ho fatto coming out alla mia famiglia, ai miei amici, non ho più paura della gente, che è cattiva e malizia, ma non so se è lo stesso per i miei cari.
      Un bacio e grazie ;)

      Elimina
    2. Ho visto infatti che è datato rispetto al blog, ma ero curiosa e così ho sbirciato un po' ovunque :) Anzi devo ripercorrere un po' il percorso perché è come perdere le puntate di un telefilm.. e i conti non tornano!

      Mi piace il tuo blog, sarà anche l'anonimato ma in ogni caso è bello leggere i pensieri così come nascono senza censure e limitazioni. Complimenti, anche per i tuoi grandi passi :)

      Elimina
    3. Grazie, i complimenti sono bene accetti.
      Che dire, scrivo quello che mi passa per la testa, cose belle, tristi, insensate o patetiche, ed il gioco è fatto!

      Elimina
  2. Ciao,
    ti chiedo per favore di rimuovere i commenti con il nome "Martina Benini" e anche il commento con il quale sto inviando questa richiesta.

    Grazie!

    RispondiElimina